Gotica La Via
Gemmano la Cassino dell’Adriatico – Il Sentiero della Memoria –

Gemmano la Cassino dell’Adriatico – Il Sentiero della Memoria –

Gemmano (RN)

Anche le colline di Rimini ed in particolare la Valconca fu teatro degli attacchi tra l’esercito tedesco e gli alleati che si combatterono lungo la Linea Gotica. Uno dei paesi simbolo di questi combattimenti è sicuramente Gemmano, dove gli attacchi alleati si concentrarono per riuscire a sfondare e penetrare nella pianura padana. La Battaglia di Gemmano si svolse tra il 4 settembre e il 15 settembre del 1944. Durante questa battaglia, sviluppatasi in una serie di quattro attacchi delle truppe britanniche contro le postazioni tedesche, il paese di Gemmano venne occupato durante il secondo attacco del 9 settembre, mentre le altre due azioni successive portarono alla resa delle altre forze della Wehrmacht nella zona. Nonostante la sua brevità, per la sua cruenza viene ricordata da molti storici come la “Cassino dell’Adriatico”.

Il percorso attraversa paesaggi di grande suggestione per l’evocazione di memorie storiche (fonti, lavatoi, rifugi di guerra) e per la bellezza selvaggia data dalla presenza di ampi calanchi.

Il circuito parte dal centro di Gemmano e ripercorre i luoghi di teatro della Linea Gotica. Il percorso abbandona il centro per visitare la prima testimonianza di guerra, successivamente si passa per Quota 449 un presidio fondamentale della Linea Gotica. Attraversando l’abitato di Zollara si prende un sentiero di mezzacosta affacciato su una vallata resa particolare dalla presenza di ampie zone calanchive, e si arriva a Farneto, trovando l’ex chiesa che in epoca di guerra fu teatro di un episodio di eroismo. Il cammino riprende verso Gemmano, suggestivo per la successione di punti panoramici.

INIZIO ESCURSIONE: Gemmano – Parcheggio Via Giuseppe Mazzini, 5; ore 09:30

LUNGHEZZA A/R km 8 circa

DISLIVELLO +/- m 280 circa

ABBIGLIAMENTO Si raccomanda abbigliamento adatto alla stagione, scarpe da trekking, zaino con pranzo al sacco, borraccia, bastoncini e un cambio pulito da lasciare in auto.

CANI sì ma con conduzione obbligatoria al guinzaglio

– Il percorso potrà subire variazioni in funzione delle condizioni meteorologiche e a discrezione della Guida –

PRANZO: Ogni partecipante deve provvedere al proprio pranzo