Gotica La Via
La Battaglia di Quota 810

La Battaglia di Quota 810

Parco Memoriale della Linea Gotica – Poggio della Torricella

Domenica 25 Febbraio 2024 – Vernio (PO)

Contesto storico

Settembre 1944: appennino toscano, a cavallo tra il Mugello e la Val Bisenzio. Nel corso della seconda guerra mondiale qui i tedeschi avevano fortificato tre punti strategici: poggio Montetiglioli, poggio Torricella e poggio Stancalasino a quota 810.

Queste postazioni, a questo punto della guerra, sono strategiche anche per gli americani che vogliono controllare il passo di Montepiano. Perché gli alleati vogliono controllare il passo di Montepiano? Per aggirare i tedeschi che si sono stazionati su un altro passo, altrettanto strategico: il passo della Futa.

Conquistare poggio Stancalasino “Quota 810” era quindi fondamentale per controllare l’intera Val Bisenzio e Mugello. Tuttavia, non fu così semplice, per le truppe americane, averla vinta. Gli scontri iniziarono i primi di settembre e, fino al 20 settembre, gli scontri furono molto pesanti. Il 24 settembre, la Divisione Red Bull riuscì a conquistare definitivamente la collina a quota 810, spezzando il fronte e aprendo la strada verso Montepiano e Vernio.

Descrizione escursione

GoticaLaVia, in collaborazione con la Guida Ambientale Escursionistica Valentina Marinai propone l’escursione “Quota 810”.

Un trekking in cui potrai scoprire i luoghi più nascosti in cui le truppe tedesche del “Grenadier-Regiment 754” si nascosero per difendere le loro postazioni dagli attacchi delle truppe americane del “133rd Infantry Regiment” e del “34th Infantry Division ‘Red Bulls’ “.

Un tuffo nella storia ma anche, e soprattutto, nella natura. Una natura che, più forte di ogni guerra, resiste e continua a presentare paesaggi di ineguagliabile bellezza. Scorci panoramici, quindi, che ti lasceranno senza fiato e ti faranno volare con la mente. Sì, tutto questo è successo davvero qui, difficile da credere, ma qui, per quasi venti giorni, nascosti in rifugi scavati nella roccia e in trincee, americani e tedeschi si scontrarono duramente. Nel corso dell’escursione non mancheranno cippi, lapidi e sculture commemorative per ricordare tutti i caduti.

Partiremo dal Valico della Crocetta e percorrendo i sentieri CAI 00 e 420, arriveremo al Parco Memoriale della Linea Gotica di Vernio (PO), dove, insieme all’associazione Linea Gotica Alta Val Bisenzio APS, scopriremo la storia di questi luoghi.

Dopo il pranzo al sacco completeremo l’anello e ci sposteremo, in circa 15 minuti di auto, verso Vernio, dove visiteremo la Mostra Permanente dei Reperti Bellici della II Guerra Mondiale.

Informazioni tecnico-logistiche

RITROVO E PARTENZA: ore 11.00 al parcheggio del Valico della Crocetta, SP1di Montepiano, Vernio (PO)

FINE: 15:30

LUNGHEZZA: trekking ad anello di 4 km totali andata e ritorno.

DIFFICOLTA’ : E (escursionistica)

ATTREZZATURA: scarpe da trekking alte alla caviglia, zaino, abbigliamento a strati adatto alla stagione, capo antipioggia e antivento, guanti e cappello, bastoncini consigliati.

DISLIVELLO: 220 m

DURATA:

Il trekking, considerando le pause e i trasferimenti, durerà circa 3 ore.

La visita al museo durerà circa 1 ora.

CIBO E BEVANDE: pranzo al sacco

Quota di partecipazione: già soci, € 10.00/adulti – 5€ ridotto da 6 a 16 anni

Quota di partecipazione: nuovi soci, quota associativa 5€, quota prima partecipazione 5€, quota ridotta (6-16 anni) 5€ inclusiva della quota associativa

ESCURSIONE DI GoticaLaVia in collaborazione con la Guida Ambientale Escursionistica Valentina Marinaivalemarivalemari – e Associazione Linea Gotica Alta Val Bisenzio APS

    Compila il form di iscrizione al trekking

    Accetto lo statuto dell’associazione e acconsento al trattamento dei dati personali, inclusi minori partecipanti

    Dichiaro di aver letto e compreso l’informativa sulla privacy per il trattamento dei miei dati personali da parte dell’Associazione aps GoticaLaVia e di esprimere il consenso all’utilizzo degli stessi per le finalità espresse nell’informativa privacy ed in particolare per finalità di contatto ai sensi dell’art. 13 del reg. UE 2016/79